22 settembre 2014

Reazioni inaspettate

Non posso che essere orgogliosa del mio ometto, così determinato e consapevole.
Ieri ha comunicato a me e al papà che non avrebbe pianto più all’uscita da scuola e stamattina, finalmente, dopo una settimana un po’ difficile, è entrato nell’aula rossa sereno e risoluto e ha detto alla maestra “Io non piangerò più qua!” e così è stato anche quando i nonni timorosi e preoccupati dalla solita tragedia all’uscita, sono andati a prenderlo.
I primi giorni alla scuola dell’infanzia non sono andati lisci come prevedevo. Forte dell’esperienza nido e conoscendo il mio bambino come un tipetto vivace ed estremamente socievole con grandi e piccini, anche se sconosciuti, ero convinta che non avrebbe avuto nessun tipo di problema. Invece, il saluto la mattina, in quell’aula, è stato doloroso ogni giorno.
E’ incredibile quanto siano imprevedibili i bambini, quanto le loro reazioni siano spesso inaspettate e quanto ti colpiscano dritto dritto al cuore.
Inaspettata è stata anche la spontanea richiesta di scuse, arrivata ieri sera, dopo alcune ore dal misfatto, quando ormai eravamo passati oltre. “Mamma, scusa se ho fatto il cattivo”.

2 commenti:

  1. Si cara ci stupiscono sempre ...nel bene e nel male ...è il bello di essere mamma ....non sai mai cosa succederà!!! ;D ... dai che ora hai tre anni tutti in discesa!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici davvero Francy? Spero sia proprio così.

      Elimina